La casa perfetta (per te): 5 domande che dovresti farti prima di comprarla

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest

Il mercato immobiliare ha una vastissima offerta di case di tutti per tutti i gusti. Prima di fare un’offerta per l’acquisto di una casa, devi essere assolutamente sicuro che sia “quella giusta”. Ma come fare per trovare la corrispondenza perfetta per soddisfare le tue esigenze a lungo termine?

Ti suggeriamo di partire rispondendo a queste domande:

  • Grande? Ma quanto grande?

Non è detto che una casa più grande sia meglio di una più piccola! Nell’immaginario comune, la casa ideale è un’enorme villa, con un immenso giardino. Ma qual è realisticamente lo spazio di cui avete bisogno tu e la tua famiglia? A livello pratico, è possibile per voi gestire una casa molto grande? Una casa più contenuta nelle dimensioni, se ben progettata, potrebbe essere meglio di “troppo” spazio.

Prendi nota di tutto ciò che desideri che ci sia nella tua futura casa, e successivamente fai una lista delle priorità individuando per primo ciò che è indispensabile, (una cucina pratica con una sala da pranzo che possa ospitare 8 persone? Due bagni? Un cortile?) le cose che ti piacerebbe avere (una stanza per gli hobby? Un secondo box?) e ciò che non conta davvero tanto da doverci investire (una stanza in più per gli ospiti? Una veranda?)

 

  • Qual è il mio budget?

Potrebbe essere una perdita di tempo iniziare a guardare le case senza capire “quale” casa ti puoi permettere. Nel considerare il tuo limite di spesa non dimenticare che sono costi aggiuntivi da considerare oltre al prezzo di vendita: le imposte, i costi di agenzia, le pratiche notarili, l’assicurazione, spese di trasloco, eventuali ristrutturazioni….  Sono tutti variabili che vanno attentamente prese in esame. Una volta deciso il tuo piano finanziario, attieniti ad esso: Consulta il tuo elenco di caratteristiche “must have” e “nice to have” e mettili in relazione al limite di spesa che hai impostato. Questa operazione che per certi aspetti è un po’ frustrante, renderà il processo di acquisto molto più semplice e saprai quali case guardare. Avrai bisogno di un mutuo? Assicurati di ottenere parere preventivo da parte della tua banca di fiducia banca prima di innamorarti di qualsiasi casa: dopo aver determinato un budget per l’alloggio, dovrai decidere quanto ti sentirai a tuo agio di pagare ogni mese.

Determinare una fascia di prezzo ti aiuterà a restringere i risultati della ricerca, permettendoti di concentrarti su qualcosa di altrettanto importante: la posizione della tua nuova casa.

 

  • Com’è il quartiere?

Puoi sempre migliorare la casa che acquisterai, sistemare gli aspetti che non ti piacciono, ma il quartiere è lì per rimanere, e difficilmente verrà stravolto. È importante che tu ti senta a tuo agio nella zona in cui vivrai per i prossimi 10, 20 o 30 anni: preferisci avere a portata di mano servizi e comodità? Oppure ricerchi una posizione isolata, e accetti dover compiere qualche spostamento in più? Una considerazione a parte va fatta rispetto alla distanza con il luogo di lavoro: il tempo di percorrenza del tragitto casa lavoro è una discriminante importante, ma potrebbe non valere più nulla qualora, per qualsiasi ragione, dovessi cambiare la sede di lavoro.

Anche se non hai figli, considera comunque la distanza da scuole e servizi ricreativi per i ragazzi: considerare la vendita della tua casa potrebbe essere la cosa più lontana dalla tua mente in questo momento ma un domani… chissà, potrebbe essere un fattore determinante in caso di rivendita.

Dai un’occhiata in prima persona al quartiere: fai un giro in macchina per la zona e se puoi scambia quattro chiacchiere con i tuoi potenziali futuri vicini: ti senti a tuo agio in questo contesto? Avere un’idea dell’atmosfera di un quartiere può essere difficile da fare, ma questo aspetto sarà fondamentale una volta trasferiti.

 

  • Moderno open space? Vecchio casolare? Che aspetto ha la tua casa ideale?

Quando chiudi gli occhi, ti immagini in una casa unifamiliare, una residenza cittadina o un condominio? Vuoi una casa moderna con un open space o qualcosa di più tradizionale. Fai una ricerca delle tipologie di abitazione che rispecchiano questo tuo gusto ma, in ogni caso, considera la possibilità che una buona ristrutturazione potrebbe stravolgere l’aspetto di una casa che si presenta perfetta per posizione e dimensione, ma non azzeccatissima per l’estetica.

 

  • Hai fatto le dovute verifiche sull’immobile?

Dopo aver ristretto l’elenco a poche potenziali case, è il momento di scavare un po’ più a fondo. Fare una perizia tecnica per capire esattamente la condizione dell’abitazione, ti aiuterà anche ad avere una stima realistica del suo valore.

Prima di innamorarti perdutamente di questa casa informati sull’assenza di eventuali abusi edilizi, difformità catastali e verifica eventuali ipoteche in essere: data la complessità e la delicatezza della materia il consiglio è di affidarsi alla consulenza di esperti nel settore: Vismara Consulting si avvale della collaborazione di diversi professionisti certificati (architetti, avvocati, tecnici…) e potrà fare un’analisi accurata della situazione dell’immobile.

 

  • Infine un suggerimento: sii flessibile!

Quando entri in casa, riesci a immaginare la tua famiglia che vive lì? Ha una buona sensazione? Immagina la tua famiglia che vive in ogni stanza e guarda come ti senti Per il momento non preoccuparti se la casa, così come i presenta, non è ancora “perfetta”: fidati delle tue sensazioni: La maggior parte delle case non è perfetta fin dall’inizio. Anche se stai costruendo la casa dei tuoi sogni, ci sono sempre cose che avrebbero potuto essere diverse. Sii flessibile: una volta che ti sarai trasferito, diventerà presto la casa dei tuoi sogni.

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest