COME STA ANDANDO IL MERCATO IMMOBILIARE

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest

Il gruppo immobiliare Tecnocasa ha stilato un’analisi della situazione immobiliare tra il 2020 e l’inizio del 2021. Ne emerge che il mercato immobiliare ha dato prova di grande recupero ed ha superato di gran lunga le aspettative che si erano create subito dopo il lockdown.

“I primi tre mesi del 2021 hanno inoltre registrato un aumento dei volumi del 38,6% che ha interessato, in modo particolare, le realtà più piccole rispetto ai capoluoghi a conferma di un fenomeno che ha visto post pandemia un mercato immobiliare più vivace proprio nelle città più a misura d’uomo”.

Dopo un primo momento di incertezza, il mercato immobiliare si è ripreso con un dinamismo in parte inaspettato mettendo in luce nuovi trend abitativi. Ad inizio 2020 il Coronavirus ha indotto cambiamenti repentini negli stili di vita che tutti ben conosciamo, e che hanno travolto il mercato immobiliare mettendolo alla prova. Da una parte abbiamo assistiti ad una contrazione dei volumi di compravendita, determinato dall’impossibilità di realizzare le transazioni. D’altra parte si è fatta più forte la voglia di acquistare casa, di migliorare quella in cui si vive, e il mercato del credito ha favorito questo passaggio.

“Nel corso del 2020 il mercato immobiliare ha dato prova di grande recupero – afferma Fabiana Megliola, Responsabile Ufficio Studi Gruppo Tecnocasa – e ha superato di gran lunga le aspettative che si erano create subito dopo il lockdown. I primi tre mesi del 2021 hanno poi registrato un aumento dei volumi del 38,6% che ha interessato, in modo particolare, le realtà più piccole rispetto ai capoluoghi a conferma di un fenomeno che ha visto post pandemia un mercato più vivace proprio nelle città più a misura d’uomo”.

Questa la fotografia dello stato di salute del mattone italiano realizzata dall’Ufficio Studi del Gruppo Tecnocasa nei primi mesi del 2021 e per l’intero 2020.
Lo studio evidenzia che il 2020 ha visto un incremento dell’interesse verso le abitazioni indipendenti e semindipendenti, considerando anche la scia positiva del superbonus, così come la domanda di case con spazi esterni e dalla metratura più ampia. La tipologia più ricercata si conferma essere il trilocale. In questo quadro fa eccezione Milano dove il bilocale si conferma la tipologia più richiesta.

 

 

L’andamento delle quotazioni

Le quotazioni immobiliari nelle grandi città sono diminuite dell’1%, ad eccezione di Milano che, insieme a Verona e Bari, avevano chiuso in positivo anche il 2020. Maggiori difficoltà si segnalano per le periferie e per le aree centrali.

Allo stesso modo alcune zone periferiche hanno assistito ad un leggero recupero delle quotazioni grazie al fatto che hanno soddisfatto la domanda di chi richiede immobili più ampi e con spazi esterni. Resistono dunque soprattutto le zone che sono ben collegate con le metropoli. Bene anche le periferie delle grandi città. Si conferma la rivalutazione degli immobili con spazi esterni.

Il mercato dei mutui rimane favorevole con gli istituti di credito che pur propensi ad erogare, stanno alzando il livello di attenzione sullo standing creditizio.

 

Investimenti e affitti

Se da un lato l’analisi delle compravendite segnala una tenuta del segmento della prima casa e della casa vacanza, dall’altra parte la situazione vede una contrazione della componente ad uso investimento.

Il mercato degli affitti si caratterizza da canoni in ribasso in seguito all’incremento dell’offerta di immobili: smart working e DAD hanno fatto allontanare i lavoratori dalle case in affitto in centro città determinando un’offerta maggiore. A questi immobili si sono aggiunti quelli destinati alla locazione.
Anche sul versante delle locazioni si registra la tendenza a cercare soluzioni più grandi, con spazi esterni. e di “qualità”, ben arredate, posizionate in zone servite e luminose

 

Per i vostri investimenti immobiliari oppure per la vostra prima casa, Vismara Consulting offre servizi di consulenza che vi permette di valutare e confrontare, tramite un’attenta analisi dei costi e dei benefici, le diverse soluzioni per poter giungere a una scelta consapevole che possa rispondere al meglio alle vostre esigenze.

 

Fonte: Ufficio Studi Gruppo Tecnocasa

 

 

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest